Regolamento

CAMPIONATO DILETTANTISTICO DI CALCIO A 11

L’A.S.D.  Poggio Tre Galli Altrocalcio, in collaborazione con l’Ente di Promozione Sportiva O.P.E.S.(Organizzazione Per l’Educazione allo Sport ),

indice ed organizza il Campionato Dilettantistico di Calcio a 11

 

REGOLAMENTO

 

Art.1 L’iscrizione al Torneo è aperto a tutti coloro che intendano il calcio come vero momento di aggregazione e di puro divertimento.

Art.2 L’elenco dei calciatori, ivi compresi i tesserini assicurativi completi di tutti i dati richiesti e fototessera, sottoscritto dal Presidente della Società, dovrà essere presentato al Comitato Organizzatore prima dell’inizio del Torneo. Eventuali variazioni dovranno essere comunicate per iscritto al Comitato Organizzatore. Saranno ammessi a partecipare al Torneo i tesserati in campionati di calcio a 11 promossi da altre Federazioni Sportive, per un numero massimo di 2 calciatori a squadra piu’ 1 se portiere.

Art.3 Oltre ai calciatori nell’elenco da presentare al Comitato Organizzatore dovrà essere indicato il nome del Presidente della Squadra, che risponderà di ogni e qualsiasi atto dei componenti la squadra e di tutti gli adempimenti previsti per la partecipazione dei calciatori al Torneo, di almeno un Dirigente addetto agli arbitri che collaborerà con gli stessi prima, durante e dopo lo svolgimento della gara. I Dirigenti accompagnatori di entrambe le squadre sono responsabili dell’Ordine Pubblico e del comportamento dei calciatori, in campo e fuori.

Art.4 Tutti i calciatori, per partecipare al Torneo, devono essere in possesso del certificato medico di idoneità a svolgere l’attività sportiva agonistica calcistica. La documentazione dovrà essere custodita dal Presidente della Società che sottoscriverà al Comitato Organizzatore un’attestazione in cui dichiarerà di essere in possesso del certificato d’idoneità all’attività calcistica agonistica.

Art.5 Le Squadre scritte per prima, nella stesura del calendario gare, dovranno mettere a disposizione un medico (o paramedico) che assisterà, in caso di necessità, i calciatori di entrambe le squadre.

Art.6 I tempi di giuoco saranno di 45′ (quarantacinque minuti).
Tutti i calciatori presenti in panchina e riconosciuti dall’arbitro potranno sostituire i compagni schierati in campo. L’ orario di inizio delle gare è stabilito alle ore 21.00. Il tempo massimo di attesa per l’inizio della gara, in considerazione della disponibilità dell’impianto di giuoco, è stabilito in 15′ (quindici minuti). Scaduto il termine l’arbitro dichiarerà chiusa la gara e la squadra ritardataria (o assente) sarà dichiarata perdente con il punteggio di 0 – 3 ed avrà un punto di penalità in classifica.

Art.7 Il calciatore espulso sarà automaticamente, senza la declaratoria del Giudice Sportivo, squalificato per la gara successiva.
Il calciatore che avrà sommato 3 ammonizioni sarà squalificato per una giornata di gara. La squalifica dovrà essere scontata alla prima gara utile dopo la pubblicazione sul Comunicato della declaratoria del Giudice Sportivo.
Il calciatore che parteciperà a gare non avente titolo (squalificato o altro), sarà sospeso per 4 gare e la Società sarà penalizzata di 2 punti in classifica.

Art.8 Avverso la posizione di tesseramento o di regolarità di partecipazione alla gara di un calciatore si potrà ricorrere, entro 48 ore dalla disputa della stessa, al Responsabile della Disciplina del Torneo, indicando le motivazioni del reclamo. La decisione del Responsabile della Disciplina del Torneo è inappellabile.
Contro le decisioni tecniche dei Direttori di gara non sono ammessi reclami.

Art.9 Il rinvio di una gara potrà essere autorizzato (la richiesta dovrà pervenire almeno 3 giorni prima) solo previo accordo tra le due Società che dovranno comunicare al Comitato Organizzatore anche il giorno del recupero. Tale deroga potrà avvenire per un massimo di 2 gare per ogni squadra lungo tutta la durata del Torneo.

Art.10 Nel periodo di sosta del Torneo si potranno liberare dal tesseramento i calciatori i quali potranno tesserarsi per altra Società. Le Società possono tesserare i calciatori sino al 29 Gennaio 2020. Dopo tale data non saranno evase ulteriori richieste di tesseramento.

Art.11 La direzione delle gare è affidata al Gruppo Regionale Arbitri Lucani.

Art.12 Alla formazione vincente il Torneo sarà assegnato un Trofeo, cosi anche per la seconda e terza qualificata.

Art.13 La Società Poggio Tre Galli e l’Ente di Promozione Sportiva O.P.E.S. declinano ogni e qualsiasi responsabilità per quanto possa accadere a persone e a cosa prima durante e dopo la gara.

 

 

p. Accettazione
A.S.D. Poggio Tre Galli – Altrocalcio
O.P.E.S. – Ente di Promozione Sportiva
Responsabili Società partecipanti